B Giustizia | Ciessevi

Il Programma Giustizia subentra ai programmi specifici "Giustizia civile", "Giustizia penale" e "Prevenzione e informazione in materia di droga". Diversamente dal programma "Prevenzione e informazione in materia di droga", il nuovo programma non contempla il sostegno alla riduzione dei danni alla salute connessi al consumo di droga, cioè segue un approccio alla lotta anti-droga che esclude le problematiche di carattere sanitario. Queste ultime potranno essere coperte dal nuovo programma "Salute per la crescita".

DURATA

01/01/2014 – 31/12/2020

FONTE UFFICIALE

ENTE EROGATORE

Commissione Europea

OBIETTIVO

Il programma intende contribuire all'ulteriore sviluppo di uno spazio europeo di giustizia attraverso la promozione della cooperazione giudiziaria in materia civile e penale.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Sostenere e agevolare la cooperazione giudiziaria in materia civile e penale;
  • sostenere la formazione giudiziaria al fine di promuovere una cultura giuridica e giudiziaria comune;
  • facilitare l'accesso alla giustizia per tutti e promuovere i diritti delle vittime della criminalità, rispettando i diritti di difesa.

AZIONI

Settori d'intervento:

  • sensibilizzazione e conoscenza del diritto e delle politiche dell'UE da parte dell'opinione pubblica;
  • miglioramento della conoscenza del diritto dell'UE, compresi gli strumenti di cooperazione giudiziaria, per garantire un'efficace cooperazione giudiziaria in materia civile e penale;
  • sostegno all'attuazione e all'applicazione del diritto e degli strumenti dell'UE negli Stati membri;
  • promozione della cooperazione transnazionale, miglioramento della conoscenza e comprensione reciproche dei sistemi giuridici e giudiziari degli Stati membri e rafforzamento della fiducia reciproca;
  • miglioramento della conoscenza e comprensione dei potenziali ostacoli al buon funzionamento di uno spazio europeo di giustizia;
  • miglioramento dell'efficacia e della cooperazione tra sistemi giudiziari attraverso le tecnologie dell'informazione e comunicazione.

Attività finanziabili

  • Attività di analisi quali elaborazione di metodologie, di indicatori o criteri di riferimento comuni; studi, ricerche e indagini; valutazioni e valutazioni d'impatto; elaborazione e pubblicazione di guide, relazioni e materiale didattico; conferenze, seminari, riunioni di esperti.
  • Attività di formazione per magistrati e operatori della giustizia, come scambi di personale, convegni, seminari, eventi di formazione per formatori, attività di formazione linguistica sulla terminologia giuridica, sviluppo di moduli di formazione online o di altro tipo.
  • Attività di apprendimento reciproco, cooperazione, sensibilizzazione e divulgazione, quali individuazione e scambio di buone prassi, di approcci ed esperienze innovativi; organizzazione di valutazioni peer review; organizzazione di conferenze e seminari; organizzazione di campagne d'informazione, inclusa la comunicazione istituzionale delle priorità politiche dell'UE correlate agli obiettivi del programma; raccolta e pubblicazione di materiali informativi sul programma; sviluppo, gestione e aggiornamento di sistemi e strumenti che utilizzano le TIC, compreso l'ulteriore sviluppo del portale europeo della giustizia elettronica quale strumento per migliorare l'accesso dei cittadini alla giustizia.
  • Sostegno ai principali attori le cui attività contribuiscono agli obiettivi del programma, come gli Stati membri nella fase di attuazione delle norme e delle politiche dell'UE; sostegno alle reti di livello europeo, anche nel campo della formazione giudiziaria; sostegno al networking a livello europeo tra enti e organismi specializzati, nonché tra autorità nazionali, regionali e locali e ONG.

BENEFICIARI

  • ONG (Organizzazioni Non Governative)
  • Organizzazioni internazionali (es. ONU)
  • Pubbliche amministrazioni
  • Enti e organismi a scopo di lucro possono partecipare al programma unicamente in associazione con organismi pubblici o senza scopo di lucro.

PAESI ADERENTI

  • UE 28: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.
  • EFTA/SEE: Norvegia, Islanda e Liechtenstein.
  • Paesi candidati all'UE: Islanda, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro, Turchia e Serbia.
  • Paesi potenziali candidati: Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo (ai sensi della risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza dell'ONU)

PAESI PARTECIPANTI

Paesi terzi, in particolare nei Paesi della politica europea di vicinato, possono partecipare a loro spese alle azioni del programma, qualora ciò sia utile alla realizzazione di tali azioni.

DOTAZIONE FINANZIARIA DISPONIBILE

Il programma dispone di una dotazione finanziaria pari a € 377.604.000

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Specificato nei singoli bandi/inviti

MODALITÀ E PROCEDURE PER LA PRESENTAZIONE

Per l'attuazione del programma la Commissione UE adotta programmi di lavoro annuali che stabiliscono le azioni da finanziare, i criteri di ammissibilità e selezione delle proposte, l'entità delle risorse disponibili. Sulla base dei programmi di lavoro vengono poi pubblicati, a seconda dell'azione, inviti a presentare proposte di progetto (call for proposals) e bandi di gara d'appalto (call for tenders).

PAROLE CHIAVE

Giustizia, criminalità, diritto.

LINK A BANDI E DOCUMENTI

http://ec.europa.eu/justice/grants1/open-calls/index_en.htm

Progetti

Ciessevi fa parte della rete