A B Erasmus: Progetti strategici di Servizio Volontario Europeo | Ciessevi

Erasmus: Progetti strategici di Servizio Volontario Europeo

StampaStampaPdfPdf
Data scadenza: 
26-04-2017
Tipologia bando: 

L'Azione KA 1- Progetti strategici di Servizio Volontario Europeo: progetti di mobilità per i giovani con focalizzazione sulle attività di servizio volontario europeo -intende sostenere le organizzazioni esperte nel coordinamento di progetti SVE in progetti di sviluppo capaci di generare un impatto sistemico a livello locale, regionale, nazionale e/o europeo.

Ente promotore: 

Commissione Europea – DG Educazione e Cultura

Paesi Ammissibili: 

PAESI ADERENTI AL PROGRAMMA
EFTA/SEE, Paesi candidati UE, Paesi della Politica europea di vicinato, Paesi potenziali candidati, Paesi PTOM, UE 28

SPECIFICHE SUI PAESI
Per ulteriori informazioni circa le modalità di partecipazione dei paesi partner, si prega di consultare la parte A della guida del programma Erasmus+.

TERRITORI/PAESI DI REALIZZAZIONE
I territori dei Paesi componenti la partnership

 

Enti beneficiari: 

Amministrazioni locali, Amministrazioni nazionali, Amministrazioni Regionali, Associazioni di promozione sociale, Associazioni sportive dilettantistiche, Camere di Commercio, Cooperative, Enti religiosi, Imprese dell'economia sociale, Imprese sociali, ONG (Organizzazioni Non Governative), Organizzazioni di volontariato, Organizzazioni europee, Organizzazioni non profit, Parti Sociali, PMI (Piccole e Medie Imprese)

REQUISITI E VINCOLI BENEFICIARI
Organizzazione richiedente: incaricato di presentare  e coordinare l'intero progetto. L'organizzazione richiedente si assume così la responsabilità generale per l'attuazione delle attività SVE. Il richiedente può anche - ma non necessariamente - agire come organizzazione d’invio o di accoglienza.
Le organizzazione richiedenti devono essere in possesso dell’accreditamento come organizzazioni di coordinamento SVE valido al momento della presentazione della candidatura (per maggiori informazioni, consultare la sezione SVE dell'Allegato I della  guida).
Inoltre, tali organizzazioni devono aver svolto attività nel quadro di Erasmus + o di Gioventù in Azione per 3 anni e aver gestito progetti SVE con almeno 6 volontari.

Organizzazioni di invio e ricezione: che realizzano le attività SVE e forniscono sostegno ai volontari durante tutte le fasi del progetto.

Partner associati: oltre alle organizzazioni partecipanti formalmente alle attività SVE e in possesso di un valido accreditamento, un progetto strategico SVE può coinvolgere anche partner del settore pubblico o privato che contribuiscano alla realizzazione di specifiche attività o sostengano il progetto per la diffusione e la sostenibilità. Per problemi contrattuali, i partner associati non sono considerati come parte dei partner del progetto e non possono ricevere finanziamenti. Tuttavia, il loro coinvolgimento e ruolo nel progetto e nelle diverse attività devono essere chiaramente descritti, come così come il modo in cui possono apportare un valore aggiunto alle attività in termini di risorse e know-how.

Obiettivi: 

Un progetto strategico di Servizio Volontario Europeo dovrà fare un uso strategico delle attività SVE per affrontare una sfida ben identificata, in linea con le priorità nell'ambito del programma Erasmus +.

Nel 2017 l'accento sarà posto su:

  • il raggiungimento dei giovani emarginati, la promozione della diversità, del dialogo interculturale e interreligioso;
  • i valori comuni di libertà, tolleranza e rispetto dei diritti umani, il pensiero critico e lo spirito di iniziativa dei giovani;
  • la prevenzione della radicalizzazione violenta dei giovani.

In complementarità alle attività SVE, il progetto potrebbe costruire connessioni con partner associati che contribuiscono alla qualità della realizzazione del servizio volontario europeo e rafforzare la capacità del progetto di soddisfare gli obiettivi strategici.
L’aumento della consapevolezza del valore del volontariato per i giovani e per le comunità, nonché il riconoscimento delle capacità e delle competenze acquisite sono anche elementi importanti di un progetto strategico SVE.
 

Attività: 

I progetti dovranno articolarsi nelle seguenti fasi:

  • Preparazione (tra cui modalità pratiche, selezione dei partecipanti, preparazione pedagogica, interculturale, linguistica dei partecipanti prima della partenza);
  • Attuazione delle attività di servizio volontario europeo e le attività complementari;
  • Follow-up (compresa la valutazione delle attività SVE, il riconoscimento formale - dove applicabile – dei risultati dell’apprendimento dei partecipanti durante le attività, così come la diffusione e l'utilizzo dei risultati del progetto, il rafforzamento dell'uso strategico del volontariato nell'organizzazione e tra i partner).

TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ

  • Servizio volontario europeo: SVE: questa attività permette ai giovani di età compresa tra 17-30 anni di esprimere il loro impegno personale svolgendo un’attività di volontariato a tempo pieno per un massimo di 12 mesi in un altro paese all'interno o all'esterno dell'Unione europea.
  • Attività complementari: il progetto può includere l'organizzazione di attività complementari importanti per raggiungere i suoi obiettivi, nonché di rafforzare il suo impatto a livello sistemico. Queste attività complementari potrebbero essere job shadowing, incontri, workshop, conferenze, seminari, corsi di formazione, coaching, ecc.
Budget: 

RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI
209,1 milioni di euro.

ENTITA' CONTRIBUTO
Definita sulla Guida al Programma (Parte B) in via generale e annualmente dall’Agenzia Nazionale Giovani Erasmus + - ANG, sulla base delle risorse disponibili.

Sono riconosciuti i costi per il supporto organizzativo, il supporto individuale, vitto, alloggio e trasporto locale durante la mobilità (in base al costo della vita nel Paese di destinazione ed ai giorni di permanenza), nonché le spese per la copertura assicurativa, i bisogni speciali dei discenti e gli accompagnatori (se adeguatamente motivati) e il viaggio dei partecipanti, la preparazione pedagogica, culturale e linguistica dei partecipanti (quest’ultima per lingue di destinazione diverse da quelle presenti nel supporto linguistico online).
Per le lingue IT, EN, FR, ES, DE, NL la Commissione mette a disposizione corsi di lingua on line per supportare lo sviluppo di competenze linguistiche di coloro che parteciperanno ad iniziative di mobilità.
Sono riconosciuti i costi delle attività complementari nella misura dell’80% se debitamente motivati riguardo alle attività del progetto.
Inoltre per i viaggi nazionali costosi (superiori a 225 euro) sarà riconosciuto un supporto aggiuntivo nella misura di 180 euro a partecipante. Tale importo deve essere motivato e giustificato nel formulario di candidatura.

TEMPI E MODALITA' DI EROGAZIONE
Pre-finanziamento
Un prefinanziamento pari all'80% della sovvenzione sarà versato al beneficiario entro 30 giorni dalla data in cui l'ultima delle due parti avrà firmato l'accordo, a condizione che tutte le garanzie richieste siano state presentate (per gli enti privati può essere richiesta una fideiussione).

Pagamento finale
L'Agenzia Nazionale stabilirà l'importo del pagamento finale da erogare al beneficiario sulla base del calcolo della sovvenzione finale entro 60 giorni dalla presentazione del report finale. Se l’ammontare erogato è superiore al calcolo finale, il beneficiario sarà tenuto a rimborsare l'importo pagato in eccesso attraverso un ordine di recupero.

Modalità: 

E’ un’azione decentrata. I progetti vanno presentati all’Agenzia nazionale Giovani (ANG) responsabile del settore GIOVENTÙ del programma ERASMUS +.Non tutte le agenzie nazionali sono in grado di attuare questa azione. I candidati sono invitati controllare il sito web della propria Agenzia nazionale per maggiori informazioni.

A seconda se il richiedente sia o no anche organizzazione di invio e/o di accoglienza, un progetto strategico SVE può coinvolgere 2 o 3 organizzazioni partecipanti (organizzazione di coordinamento, organizzazione di invio e organizzazione di accoglienza) provenienti da 2 diversi Paesi.

Se le attività sono all'interno Paesi aderenti al programma, tutte le organizzazioni partecipanti devono provenire da un Paese aderente al programma.

Se le attività sono con i Paesi Partner confinanti con l'Unione europea (paesi potenziali candidati e/o paesi della politica europea di vicinato), l'attività deve coinvolgere almeno un’organizzazione proveniente da un Paese aderente al Programma (UE 28 e/o Paesi candidati) ed una organizzazione proveniente da un paese partner confinante con l'UE.

Un'organizzazione può presentare un solo progetto strategico SVE a bando.

DURATA DEL PROGETTO: da 12 a 36 mesi

DURATA DELLE ATTIVITÀ SVE

  • SVE a lungo termine: da 2 a 12 mesi, escluso il tempo di viaggio.
  • SVE a breve termine: da 2 settimane a 2 mesi, escluso il tempo di viaggio. Lo SVE a breve termine può essere organizzato per le attività che coinvolgono almeno 10 volontari che stanno facendo il loro servizio insieme (servizio di gruppo), oppure si abbia un gruppo con la maggioranza di giovani con minori opportunità.

Se il progetto prevede una Visita di programmazione preliminare (VPP), devono essere rispettati i seguenti criteri di ammissibilità:

  • durata della VPP: max 2 giorni (giorni di viaggio esclusi);
  • numero di partecipanti: 1 partecipante per Organizzazione di Invio. Il numero di partecipanti può salire a condizione che tutti gli altri partecipanti siano volontari con minori opportunità di prendere parte alle attività.

I passaggi per partecipare al bando sono:

  • Leggere attentamente la Guida al Programma che fornisce infatti indicazioni dettagliate sulle diverse azioni del bando, sulle priorità, sull’entità del finanziamento e sulla procedura per la presentazione delle proposte di progetto
  • Procedere all’autenticazione in ECAS
  • Effettuare la registrazione sul portale partecipanti ed ottenere un Participant Identification Code (PIC). Se già si possiede un Participant Identification Code (PIC) si può utilizzare senza effettuare di nuovo la registrazione.
  • Compilare il Formulario (e-Form)
  • Inviare il formulario e relativi allegati online. 

Tutte le organizzazioni partecipanti devono essere in possesso di un codice PIC.

LINGUA SCRITTURA DEL FORMULARIO
In italiano perché il formulario va presentato alla propria Agenzia Nazionale. Nell’eform viene in genere richiesta solo una sintesi in inglese, francese o tedesco. La scelta di utilizzare una lingua veicolare (inglese, francese, ecc.) diversa dall’italiano richiede un elevato livello di conoscenza della lingua prescelta. 
 

Informazioni: 

CONTATTI DIRETTI TEL.
06 37591222

CONTATTI DIRETTI EMAIL
direzione@agenziagiovani.it

Progetti

Ciessevi fa parte della rete