A B Partenariati di collaborazione nello Sport | Ciessevi

Partenariati di collaborazione nello Sport

StampaStampaPdfPdf
Data scadenza: 
06-04-2017
Tipologia bando: 
Ente promotore: 

Commissione Europea – DG Educazione e Cultura

Paesi Ammissibili: 

PAESI ADERENTI AL PROGRAMMA
EFTA/SEE, Paesi candidati UE, UE 28

SPECIFICHE SUI PAESI
Per informazioni sui Paesi partner guardare la parte A della Guida al Programma Erasmus +.

TERRITORI/PAESI DI REALIZZAZIONE
Le attività devono svolgersi nei paesi (uno o più) delle organizzazioni coinvolte nel partenariato di collaborazione.

Enti beneficiari: 

Amministrazioni locali, Amministrazioni nazionali, Amministrazioni Regionali, Associazioni di promozione sociale, Associazioni sportive dilettantistiche, Enti di Formazione, ONG (Organizzazioni Non Governative), Organizzazioni di volontariato, Organizzazioni non profit, Scuole, Università

REQUISITI E VINCOLI BENEFICIARI
I partenariati di collaborazione sono aperti a qualsiasi tipo di istituzione pubblica o organizzazioni non-profit che operano nel settore dello sport e dell'attività fisica. A seconda l'obiettivo del progetto, le partnership di collaborazione devono coinvolgere un’adeguata e diversificata gamma di partner, al fine di beneficiare di diverse esperienze, profili e competenze per la produzione di risultati rilevanti e di alta qualità. Proponente può essere un’organizzazione stabilita nei paesi aderenti al Programma (UE 28, EFTA/SEE, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Turchia). Partner possono essere organizzazioni stabilite in un paese partner.

Obiettivi: 

L’obiettivo generale del bando è promuovere la creazione e lo sviluppo di reti europee nel campo dello Sport. I partenariati di collaborazione dovrebbero inoltre favorire la sinergia tra le politiche locali e regionali con quelle nazionali e internazionali volte a promuovere lo sport e l'attività fisica e affrontare le sfide connesse allo sport.

In particolare:

  • incoraggiare la partecipazione nello sport e l'attività fisica, in particolare sostenendo l'attuazione delle Linee Guida dell’UE sull’attività fisica;
  • Incoraggiare la partecipazione allo sport e all'attività fisica, in particolare sostenendo la Settimana europea dello Sport;
  • Promuovere l'istruzione in e attraverso lo sport con particolare attenzione allo sviluppo delle competenze, nonché sostenere l’attuazione degli orientamenti dell'UE sulle doppie carriere degli atleti;
  • Promuovere l'attività di volontariato nello sport;
  • Combattere il doping, in particolare in ambienti ricreativi;
  • Combattere il fenomeno delle partite truccate;
  • Migliorare la buona governance nello sport;
  • Combattere la violenza, il razzismo, la discriminazione e l'intolleranza nello sport;
  • Incoraggiare l'inclusione sociale e le pari opportunità nello sport.
Attività: 

Saranno finanziati progetti innovativi incentrati su:

  • la creazione di reti tra i principali stakeholder interessati;
  • l’identificazione e la condivisione di buone pratiche;
  • lo sviluppo e l’attuazione di moduli formativi ed educativi;
  • attività volte ad accrescere le competenze dei moltiplicatori nel settore dello sport e sviluppare il monitoraggio e la analisi comparativa degli indicatori, in particolare per quanto riguarda la promozione di comportamenti etici e codici di condotta tra sportivi;
  • attività di sensibilizzazione sul valore dello sport e dell'attività fisica in relazione allo sviluppo personale, sociale professionale delle persone;
  • attività che mirino a dare prova del valore dello sport per affrontare le sfide sociali ed economiche (raccolta di dati, indagini, consultazioni, ecc);
  • attività volte a promuovere sinergie innovative tra settore dello sport e i campi della sanità, dell'istruzione, della formazione e della gioventù;
  • la realizzazione di conferenze, seminari, incontri, eventi e azioni di sensibilizzazione a sostegno delle suddette attività.
Budget: 

RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI
31,8 milioni di euro.

ENTITA' CONTRIBUTO
La sovvenzione UE massima che può essere richiesta è di 400.000 euro. Il contributo UE copre l’80% dei costi ammissibili.

Maggiori dettagli per la pianificazione finanziaria sono sulla Guida al Programma.

TEMPI E MODALITA' DI EROGAZIONE
Prefinanziamento
Un prefinanziamento del 70% sarà versato al beneficiario entro 30 giorni dalla data in cui l'ultima delle due parti avrà firmato la convenzione di sovvenzione e siano fornite le necessarie garanzie.

Pagamento finale

  • 30% entro 60 giorni dalla ricezione del rapporto finale da parte dell'Agenzia esecutiva EACEA. Se l’ammontare erogato è superiore al calcolo finale, il beneficiario sarà tenuto a rimborsare l'importo pagato in eccesso attraverso un ordine di recupero.
Modalità: 

E’ un’azione centralizzata. Le proposte vanno presentate all’Agenzia Esecutiva EACEA.

La proposta progettuale deve coinvolgere almeno 5 organizzazioni provenienti da 5 paesi diversi tra quelli aderenti al programma.

Non c’è un numero massimo di partner, tuttavia, il bilancio per la gestione e l'attuazione del progetto è limitato a 10 partner massimo. Tutte le organizzazioni partecipanti devono essere identificate al momento della richiesta di sovvenzione.

La durata dei progetti deve essere scelta in fase di presentazione della candidatura (12, 18, 24, 30 o 36 mesi) e deve essere basato sugli obiettivi perseguiti e sulla tipologia delle attività previste. L’inizio delle attività deve essere il 1° gennaio del 2018.

I passaggi per partecipare al bando sono:

  • Leggere attentamente la Guida al Programma che fornisce infatti indicazioni dettagliate sulle diverse azioni del bando, sulle priorità, sull’entità del finanziamento e sulla procedura per la presentazione delle proposte di progetto
  • Procedere all’autenticazione in ECAS
  • Effettuare la registrazione sul portale partecipanti ed ottenere un Participant Identification Code (PIC)
  • Compilare il Formulario (e-Form)
  • Inviare il formulario e gli allegati on line.

Se per precedenti candidature l’Istituzione è già stata autenticata in ECAS, già registrata in URF ed è in possesso di un codice PIC non è necessario ripetere la procedura. Il PIC resta valido per ogni altra nuova candidatura Erasmus+. Tutte le organizzazioni partecipanti devono essere in possesso di un codice PIC.

Ulteriori informazioni nelle pagine web indicate in documentazione utile alla candidatura.

LINGUA SCRITTURA DEL FORMULARIO
Il formulario è disponibile solo in inglese ma può essere compilato in una delle lingue ufficiali dei Paesi ammissibili al Programma Erasmus+. Può quindi essere compilato anche in italiano.

Rimane obbligatorio l’uso di una lingua veicolare (inglese, francese, tedesco) nella sezione “Project Summary” del formulario.

Informazioni: 

Progetti

Ciessevi fa parte della rete