A A B 5 per mille: le nuove regole d'iscrizione e rendicontazione | Ciessevi

5 per mille: le nuove regole d'iscrizione e rendicontazione

StampaStampaPdfPdf
Data: 
15-03-2017

Il decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 7 luglio 2016, ha introdotto una serie di novità per gli enti che partecipano al riparto del 5 per mille in merito agli adempimenti necessari per l’iscrizione nell’elenco dei beneficiari.

Per gli enti che si sono iscritti all’elenco 5 per mille 2016
A partire dal 5 per mille 2017, l’elenco dei beneficiari del 2016 sarà quello di riferimento per i Ministeri anche per gli anni successivi. Gli enti iscritti negli elenchi del 5 per mille 2016 non dovranno procedere a una nuova iscrizione se permangono i requisiti richiesti dalla legge (per esempio la variazione del legale rappresentante). Per le organizzazioni di volontariato è richiesto che continuino ad essere iscritte regolarmente nei registri locali omonimi.
Gli enti iscritti sono inseriti in un apposito elenco, integrato, aggiornato e pubblicato sul sito www.agenziaentrate.gov.it entro il 31 marzo di ciascun anno. Eventuali errori rilevati nell’elenco o variazioni intervenute (codice fiscale errato, sede legale modificata) devono essere comunicati entro il 20 maggio di ogni anno dal legale rappresentante dell’ente richiedente o da un suo delegato, alla Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate territorialmente competente.

Per gli enti non iscritti all’elenco 5 per mille 2016
Gli enti che intendono accedere al beneficio del 5 per mille per la prima volta nel 2017 - o negli anni successivi - dovranno procedere all’iscrizione nell’apposito elenco secondo le modalità riportate nell'Instan book (vedi sotto). L’iscrizione avrà valore permanente fino a cancellazione da parte dell’ente medesimo o al venir meno dei requisiti necessari che ne hanno consentito l’iscrizione.

Perdita dei requisiti
L’ente che perde i requisiti di accesso al 5 per mille (per esempio per la cancellazione dal registro, elenco o anagrafe) non può legittimamente mantenere l’iscrizione negli elenchi dei beneficiari. Il legale rappresentante è, pertanto, tenuto a sottoscrivere e trasmettere, alla Direzione Regionale delle Entrate di competenza, la revoca dell’iscrizione con le medesime modalità della dichiarazione sostitutiva e, dunque, entro il 30 giugno.

Per facilitare la comprensione del nuovo meccanismo di iscrizione è stato pubblicato l'Instant book "5 per mille al volontariato. Le nuove regole su iscrizione e rendicontazione" a cura della redazione di Infocontinua Terzo Settore. Una guida destinata alle organizzazioni di volontariato iscritte ai registri (regionali o provinciali) e agli altri enti iscrivibili nel primo riquadro riportato nei modelli di dichiarazione dei redditi denominato “5 per mille al volontariato”.

 

Progetti

Ciessevi fa parte della rete