B Attitude | Ciessevi

Attitude

 

Valorizzare le esperienze maturate con il volontariato

Modellare e diffondere percorsi di certificazione degli apprendimenti maturati in ambiti non-formali e informali

Soggetto coordinatore

Fondazione Politecnico di Milano

Partners del progetto

Afol Sud, Fondazione Don Gnocchi

Partner tecnico

Ciessevi

Obiettivi

Il progetto intende offrire l’opportunità al volontariato di avvicinarsi al mondo del lavoro e di valorizzare con fini anche professionali le esperienze di tutti quei giovani e non che sono attivamente impegnati come volontarie  ; e al mondo del lavoro, di conoscere più da vicino il patrimonio di competenze che il volontariato produce in termini di “expertise” e  di conseguenza il valore aggiunto che chi svolge volontariato può portare anche in un’ azienda.
Pertanto, l’obiettivo del progetto è di applicare e  diffondere  un  modello operativo di certificazione delle competenze  condiviso tra volontariato e imprese   che contribuisca ad individuare e valorizzare quelle competenze che il volontariato produce nelle persone che in esso si impegnano e che possono essere  utili e spendibili anche nel lavoro.
ATTITUDE è un progetto sostenuto da Provincia di Milano che permette a 100 volontari di selezionare e certificare le competenze sviluppate dall’ esperienza di volontariato secondo il modello Standardizzato e approvato da Regione Lombardia in relazione al Quadro Regionale degli Standard Professionali – QRSP
Ha  come obiettivi specifici anche quelli di :
a) valorizzare quali competenze l’ esperienza di volontariato possa produrre e proporre una loro integrazione nel Quadro regionale e nazionale degli Standard professionali.
b) identificate con il contributo delle imprese  coinvolte quali competenze sviluppate con il volontariato risultino essere più efficaci e qualificanti anche per il lavoro nell’ azienda.
d) modellizare un sistema di certificazione delle competenze , riconosciuto da enti di certificazione, imprese, associazioni che valorizzi l’ acquisizione delle competenze maturate in ambiti non formali ed informali.

Risultati attesi

  1. Primo Elenco Provvisorio delle Competenze tipiche del contesto di volontariato, con il livello EQF corrispondente e i relativi indicatori, da usare come input per il servizio a dote  di certificazione
  2. Per le competenze già presenti nel QRSP verrà chiaramente indicata la corrispondenza
  3. Report finale, con il modello operativo ATTITUDE contenente:

a. Il quadro delle competenze (e dei profili) del volontariato validato, in linea e in relazione con il QRSP (livelli EQF, indicatori)

b. Le linee guida per gli operatori, con esempi di esperienze di volontariato formative, certificabili

c. Raccomandazioni per mettere a sistema lo scambio volontariato/impresa nell’ambito della crescita delle competenze e della formazione, e il riconoscimento del volontariato come luogo di apprendimento per l’occupabilità e l’occupazione.

FONDAZIONE POLITECNICO

È il coordinatore e fondatore dell’ intero progetto.
Da anni si occupa di processi per modellizzare la certificazione delle competenze.
Dall’ ottobre 2012 Regione Lombardia ha ufficialmente adottato il modello di certificazione delle competenze non formali e informali studiato da Fondazione Politecnico.
Da due anni si è attivata una costruttiva collaborazione con Ciessevi per verificare, validare e certificare le competenze che le esperienze di volontariato possono produrre .

AFOL SUD 

In qualità di Agenzia per la Formazione, l'Orientamento e il Lavoro sarà  Ente di certificazione  con Fondazione Politecnico e Fondazione Don Gnocchi , in merito alle 100 certificazioni garantite gratuitamente dal progetto Attitude. Partecipa attivamente alle attività di sviluppo del modello, di progettazione e orientamento agli operatori e agli assessor.

FONDAZIONE DON GNOCCHI

Partner esperto nella formazione, orientamento e sviluppo delle figure professionali per il volontariato, presidierà in particolare le attività inerenti alla progettazione e validazione  di esperienze di volontariato.  Come gli altri partner contribuisce  allo sviluppo del modello di certificazione.

CIESSEVI

Centro servizi per il volontariato coadiuverà le attività di progettazione delle esperienze di volontariato e di formazione alle persone interessate a farsi certificare le competenze acquisite  con esperienze di volontariato.
Collabora con gli altri partner nel processo di verifica e standardizzazione del modello della certificazione delle competenze derivanti da ambito non formale ed informale.

Imprese e associazioni coinvolte nell'intervento

Le aziende aderenti all’iniziativa sono  di diverse aree settoriali, con sede legale/operativa in provincia di Milano nella quale il volontariato è già un’attività svolta al proprio interno o a titolo personale con parziale visibilità o già riconosciuta in modo più esplicito dall’azienda.
Le associazioni di volontariato che hanno aderito al progetto sono realtà radicate da
tempo nel territorio e ricoprono le cinque aree di riferimento richieste dal bando:

  • Volontariato di Strada
  • Assistenza anziani
  • Assistenza disabili
  • Assistenza minori
  • Assistenza tossicodipendenze

Alla certificazione possono accedere volontari interessati alla certificazione fino a un numero massimo di 100 certificazioni, così come dichiarate sostenibili da progetto.

Progetti

Ciessevi fa parte della rete